Linee Guida
Linea guida N.7MassimaGli istituti della definizione delle sanzioni ex articoli 16 e 17 del D.Lgs. n. 472/1997 e dell’acquiescenza ex articolo 15 del D.Lgs. 218/1997 dispongono che la definizione a un terzo della penalità va fatta confrontando i minimi edittali delle “violazioni più gravi relative a ciascun tributo”. In presenza di sanzione unica per più periodi d’imposta, per effetto del cumulo giuridico di cui all’articolo 12 del D.Lgs. 472/1997, il confronto viene tuttavia eseguito tra la sanzione unica e i minimi più gravi di ciascun tributo sommati per ciascun anno. Invece, il principio di [...]
Linea guida N.1Massima Con il Decreto Legge n. 193 del 22 ottobre 2016 sono state apportate significative modifiche alla disciplina delle dichiarazioni integrative, in particolare di quelle a favore del contribuente. E’ stato stabilito espressamente che la dichiarazione integrativa a favore del contribuente è ritrattabile entro i termini di decadenza dell’azione di accertamento. Il decreto ha anche previsto che il credito che emerge da una dichiarazione integrativa risulta in via di principio compensabile. In sede di conversione del decreto, inoltre, sono state superate talune limitazioni inizialmente previste (dallo stesso decreto) per [...]
Linea guida N.2Massima.Si realizza legittimo risparmio d’imposta quando il contribuente utilizza gli strumenti messi a disposizione dall’ordinamento che gli consentono un minore onere tributario. Qualche primo passo verso il riconoscimento di tali principi si è avuto anche da parte dell’Agenzia delle Entrate, dapprima nella circolare n. 26/E del 2016 sull’assegnazione agevolata dei beni, quindi con le risoluzioni n. 93/E e n. 101/E del 2016. In sostanza, anche l’Agenzia riconosce che se il contribuente, attraverso operazioni legittime, si pone nelle condizioni di fruire di un vantaggio fiscale previsto dalla legge si [...]
Prossimi Eventi
Nessun evento in programma